Le mani nella marmellata

Ci vuole una buona dose d’impudenza e di faccia tosta per presentare all’opinione pubblica come successi e cose fatte esempi indiscutibili di fallimento e di cattiva politica. Il “Detto/ fatto”, il variopinto cocktail di 36 slide infiocchettate che Sardegna.it (una società in house della Regione!) ha preparato come strumento propagandistico per la campagna elettorale del presidente Cappellacci è un boomerang bell’e buono che rispedisce al mittente le falsità predisposte a uso e consumo degli elettori destinatari.

Continua a leggere

Comunicato Stampa

Comunicato stampa

P1260338 ettore da SELIn merito alla partecipazione di don Ettore Cannavera, Presidente di questa Associazione, al congresso regionale di Sel il 21 dicembre scorso, alcune testate giornalistiche, sintetizzando ed esemplificando eccessivamente il suo discorso, hanno parlato di una designazione di Michele Piras, parlamentare di quel partito, a candidato a Governatore alle prossime elezioni regionali.

Don Ettore precisa che si trattava di una proposta puramente esemplificativa nell’ambito del ragionamento, che è indicato da tempo da questa associazione, di un nuovo confronto tra le forze del Centrosinistra per l’elaborazione di un  programma comune.
All’interno di questo progetto rientrerebbe anche la scelta di un candidato unitario con precise caratteristiche, identificabili anche in Michele Piras.

L’intervento era volto a ribadire le linee guida di questa Associazione che intende operare, insieme con quanti si dimostrano realmente interessati, al rinnovamento pieno e fattivo della politica.

COMUNICATO STAMPA

——-

L’AssociazFocusGroupione Terra di Pace e Solidarietà con questo comunicato stampa, partecipando anche attivamente, intende sollecitare a definire un programma e di conseguenza un candidato Presidente, che abbaracci il consenso della società civile, dei movimenti e delle stesse forze politiche progressiste.

Crediamo che si debba creare subito una coalizione di centrosinistra che veda il PD, SEL, Rossomori, ex IDV, IRS, Centro Democratico, Partito dei Sardi, ecc. e tutte le forze e movimenti che credono in un programma con al centro i temi della povertà, del lavoro, dell’istruzione e del progresso con all’interno il rispetto della nostra Terra, la solidarietà e la partecipazione.

Il PD, che è il primo partito di questa coalizione, proponga quindi un candidato autorevole su cui far convergere il consenso di tutti.

Incontro Economie di Pace e del Bene Comune

DSC_9555Una quarantina di persone hanno contribuito alla messa a fuoco del tema delle Economie legate alla Pace, innanzitutto interpretando come la dismissione del 60% delle servitù militari italiane oggi presenti in Sardegna, potrebbero aprire ad un nuovo scenario per i territori coinvolti e allo sviluppo di un knowhow di interesse europeo spendibile nel mercato locale, nazionale e internazionale.

Continua a leggere

Il narcisista e il ritrattista

Il narcisista e il ritrattista

di Silvano Tagliagambe

il narcisista Le cronache di questi giorni, gli scandali, gli abusi grandi e piccoli commessi da chi occupa posizioni di potere e le preoccupazioni di chi riflette sulle possibili conseguenze di questa situazione evidenziano la presenza sulla scena politica di due atteggiamenti contrapposti, con una vasta gamma di posizioni intermedie.

Continua a leggere

Questione morale e questione culturale

Nella infausta situazione politica nella quale ci troviamo, a livello nazionale e regionale, è ovvio, doveroso e giusto concentrare l’attenzione sulla questione morale.

Ciò non deve tuttavia farci dimenticare che siamo anche di fronte a una seria questione culturale, che si manifesta nell’assoluta incapacità di pensare politicamente. In tempi migliori si diceva, giustamente, che pensare politicamente significa saper individuare e distinguere strategia e tattica, finalità irrinunciabili e di lungo periodo e obiettivi contingenti e flessibili e riuscire a raccordare le une agli altri, componendo un quadro coerente e armonico.

Continua a leggere

Cleopatra e il cigno nero: futuro e avvenire

Tra gli innumercigno-nero-1024x819evoli elementi di riflessione che le tragiche vicende di questi giorni in Sardegna, legate al ciclone Cleopatra e all’alluvione che ne è seguita, propongono alla nostra attenzione ve n’è uno che merita di essere considerato e approfondito a parte. Si tratta della tendenza all’estrapolazione, a pensare il futuro, quello prossimo ma anche quello remoto, sulla base di ciò che è avvenuto in passato, affidandosi a strumenti di previsione che sono il risultato di questo proiezione dell’altro ieri sull’oggi e sul domani.

Continua a leggere

I sogni son desideri…

La morte del prossimo di Luigi Zoja, psicanalista junghiano, è un libro importante, che coglie e analizza in profondità il paradosso fondamentale del nostro tempo, effetto diretto della globalizzazione: la distanza del vicino e la vicinanza del lontano. La contrazione dello spazio e il sempre più agevole, rapido ed economico superamento delle distanze favoriscono i rapporti tra persone lontanissime e sembrano penalizzare invece quelli che intercorrono fra chi vive nella stessa regione, nella stessa città, nella stessa via, persino nella medesima casa. Così il mondo sembra diventare sempre più piccolo, al punto che, volendo esemplificare al massimo, potremmo dire che l’abitante di Sedilo, che magari fatica a parlare con il suo vicino e si guarda in cagnesco con lui o semplicemente lo ignora, ha una “distanza” con il presidente Obama di sei strette di mano al massimo.

Continua a leggere