Etica e Coesione

Scontro in tv Barracciu-don Cannavera: “Lei è un prete e mi ha lanciato i coltelli” .

Così titola L’UnioneSarda.it a seguito dell’attacco unilaterale di Francesca Barracciu nei confronti di Don Ettore Cannavera dell’Associazione Terra di Pace e Solidarietà.

L’articolo su Unione Online prosegue:

Francesca Barracciu, costretta a ritirare la candidatura alla carica del governatore, si è tolta i sassolini dalle scarpe.

Ospite della trasmissione “Dentro la notizia”, in onda su ieri su Videolina, è andata all’attacco. Dopo la vittoria del centrosinistra, coalizione che avrebbe dovuto guidare per le Regionali, ha accusato chi l’avrebbe voluta fuori e sostituita con Francesco Pigliaru. “Per tre mesi ho subito il massacro mediatico da mandanti del centrosinistra”, ha detto. Poi è andata all’attacco di don Ettore Cannavera: “Lei è un prete, mi sarei aspettata che mi tendesse la mano, invece mi ha lanciato i coltelli”.

Come anche in trasmissione è stato chiarito da don Cannavera, l’Associazione Terra di Pace e Solidarietà ci tiene a precisare che tutta la vicenda della sostituzione del candidato Presidente e il passo indietro della Barracciu sono tutte interne alle dinamiche dei partiti e del PD in particolare. Non sono state dettate da nessuna azione di Don Ettore Cannavera, che già  da tempi non sospetti, ovvero quando non erano neanche avviate le primarie, a fine luglio, aveva solamente e giustamente sollecitato a porre grande attenzione al tema dell’etica nella politica, augurandosi un passo indietro da parte di chi aveva delle pendenze penali.

L’Associazione Terra di Pace e Solidarietà ha certamente sollecitato in seguito la coesione delle forze del centro sinistra in precedenza senza un orientamento comune e questo è stato un bene anche alla luce dell’esito elettorale che ha premiato il candidato Francesco Pigliaru scelto come figura fuori dai partiti. Ma gli esiti elettorali ci confermano anche che non bisogna abbassare la guardia sul tema etico e va posta attenzione alla scarsissima numerosità dei votanti, fermi al 52%, segno del disagio e dell’assenza di attenzione e responsabilità civile da parte dei tanti cittadini delusi dalle dinamiche e dalle logiche dell’attuale politica. Fenomeno certamente causato anche dalla debolezza del sistema dei partiti e ci auguriamo che questa sia l’occasione per un forte rinnovamento del fare e dell’apporto proattivo dei cittadini alla vita sociale e politica della nostra Terra.

Annunci

Sardegna: Terra della Conoscenza e della Comunità Educante

Lunedi 27 alla MEM di Cagliari.

Convegno :

Sardegna, Terra della Conoscenza e della Comunità Educante

Camera 360

Un focus a tutto tondo. Un’indagine con i protagonisti, gli osservatori del mondo dell’istruzione e della conoscenza per entrare nel merito delle tematiche spinose che investono

i modi, i tempi e i luoghi della scuola e della formazione in Sardegna.
È quanto propongono la nostra Rivista online  Sardegna Soprattutto e l’Associazione Lamas, all’interno del progetto S’ischola de su trabagliu/ La Scuola del Lavoro, lunedì 27 gennaio presso la Mediateca del Mediterraneo di via Mameli a Cagliari. Continua a leggere

Incontro di confronto sui contenuti programmatici

Martedì 14 gennaio alle ore 18,00 presso la Comunità La Collina, Serdiana (CA)

In vista delle prossime elezioni regionali, l’Associazione “Terra di Pace e Solidarietà” promuove un confronto sui contenuti programmatici con Francesco Pigliaru candidato alla presidenza per la coalizione del centrosinistra, insieme ai partiti e ai movimenti che lo sostengono.

Seguiranno l’illustrazione delle 5 parole chiave del lessico di una nuova politica e un dibattito.

 Introduce
don Ettore Cannavera
presidente dell’Associazione “Terra di Pace e Solidarietà”.
 Risposte e conclusioni
Francesco Pigliaru.
 Coordina
Ottavio Olita, giornalista.

Agricoltura buona, formazione di qualità e politica seria

L’articolo di Giuseppe Pulina Progetto CAMPOS, per un’agricoltura e una ruralità nuova della Sardegna, pubblicato ieri su ‘Sardegna soprattutto‘, pone un tema di grande importanza politica e culturale e dimostra l’importanza di un criterio di valutazione, in vista delle prossime elezioni regionali, che l’Associazione Terra di Pace e Solidarietà ha posto al centro della propria iniziativa.
Si tratta del concetto di
capitale reputazionale, basato sull’assunto ben sintetizzato da Pulina: “dimmi cosa vorresti fare e dimostrami che sarai capace di farlo”. Continua a leggere

Designazione del Presidente Regionale

Comunicato Stampa

a firma del Presidente Associazione Terra di Pace e Solidarietà,  Don Ettore Cannavera

L’Associazione Terra di Pace e Solidarietà non intende entrare nel gioco del “totonomine” del candidato del Centrosinistra alla Presidenza della Regione. Questo perché la scelta di chi dovrà guidare la Sardegna in anni decisivi per il futuro di questa terra, e in particolare per le aspettative delle giovani generazioni, non può dipendere ancora una volta da generici livelli di gradimento. Continua a leggere

Comunicato Stampa

Comunicato stampa

P1260338 ettore da SELIn merito alla partecipazione di don Ettore Cannavera, Presidente di questa Associazione, al congresso regionale di Sel il 21 dicembre scorso, alcune testate giornalistiche, sintetizzando ed esemplificando eccessivamente il suo discorso, hanno parlato di una designazione di Michele Piras, parlamentare di quel partito, a candidato a Governatore alle prossime elezioni regionali.

Don Ettore precisa che si trattava di una proposta puramente esemplificativa nell’ambito del ragionamento, che è indicato da tempo da questa associazione, di un nuovo confronto tra le forze del Centrosinistra per l’elaborazione di un  programma comune.
All’interno di questo progetto rientrerebbe anche la scelta di un candidato unitario con precise caratteristiche, identificabili anche in Michele Piras.

L’intervento era volto a ribadire le linee guida di questa Associazione che intende operare, insieme con quanti si dimostrano realmente interessati, al rinnovamento pieno e fattivo della politica.

COMUNICATO STAMPA

——-

L’AssociazFocusGroupione Terra di Pace e Solidarietà con questo comunicato stampa, partecipando anche attivamente, intende sollecitare a definire un programma e di conseguenza un candidato Presidente, che abbaracci il consenso della società civile, dei movimenti e delle stesse forze politiche progressiste.

Crediamo che si debba creare subito una coalizione di centrosinistra che veda il PD, SEL, Rossomori, ex IDV, IRS, Centro Democratico, Partito dei Sardi, ecc. e tutte le forze e movimenti che credono in un programma con al centro i temi della povertà, del lavoro, dell’istruzione e del progresso con all’interno il rispetto della nostra Terra, la solidarietà e la partecipazione.

Il PD, che è il primo partito di questa coalizione, proponga quindi un candidato autorevole su cui far convergere il consenso di tutti.

Il narcisista e il ritrattista

Il narcisista e il ritrattista

di Silvano Tagliagambe

il narcisista Le cronache di questi giorni, gli scandali, gli abusi grandi e piccoli commessi da chi occupa posizioni di potere e le preoccupazioni di chi riflette sulle possibili conseguenze di questa situazione evidenziano la presenza sulla scena politica di due atteggiamenti contrapposti, con una vasta gamma di posizioni intermedie.

Continua a leggere

Questione morale e questione culturale

Nella infausta situazione politica nella quale ci troviamo, a livello nazionale e regionale, è ovvio, doveroso e giusto concentrare l’attenzione sulla questione morale.

Ciò non deve tuttavia farci dimenticare che siamo anche di fronte a una seria questione culturale, che si manifesta nell’assoluta incapacità di pensare politicamente. In tempi migliori si diceva, giustamente, che pensare politicamente significa saper individuare e distinguere strategia e tattica, finalità irrinunciabili e di lungo periodo e obiettivi contingenti e flessibili e riuscire a raccordare le une agli altri, componendo un quadro coerente e armonico.

Continua a leggere

Nasce l’Associazione

Nasce  Terra di Pace e Solidarietà,  l’Associazione Culturale e Politica guidata da Ettore Cannavera che si concentra sui temi dell’impegno politico.

P1260322 ettore su palco

Al secondo incontro, quello del 6 dicembre 2013, presso la Comunità La Collina a Serdiana (CA)  hanno fatto parte i fondatori e una vastissima folla composta da tantissime persone attente all’impegno sociale e / o politico.

P1260316 genete ott olita e mauro t

Nasce un confronto propositivo e fecondo, attento alle classi deboli e orientato a infondere fiducia nel futuro.
Nasce per essere occasione di crescita e per un impegno politico, scevro da interessi e come luogo di testimonianza verso i valori di Pace e di  attenzione alla nostra Terra, alla Solidarietà, al Lavoro e all’Istruzione.

  P1260317 vista d'insieme